Quando al mattino suona la sveglia ti senti giù di tono come se avessi dormito solo per un paio d’ore?
Oggi, secondo gli esperti, la soluzione arriva dalle formulazioni di melatonina potenziate con alcunevitamine del gruppo B: il risultato è un miglioramento generale della qualità del sonno, unito a una riduzione del senso di stanchezza e affaticamento al risveglio.

I benefici della melatonina sono noti da tempo e consistono nel controllare naturalmente i ritmi circadiani dell’organismo e nel regolare i tempi del sonno e del risveglio, ma l’associazione con vitamina B3 (niacina) e B6 garantisce anche un adeguato “nutrimento” per il nostro sistema nervoso centrale, contribuendo al suo funzionamento fisiologico, come spiega il Dott. Davide Francomano (Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio, Dipartimento di Medicina Sperimentale – Sapienza Università di Roma). GUARDA LA VIDEOINTERVISTA

A proposito della sicurezza d’uso degli integratori a base di melatonina, il Dott. Francomano ricorda inoltre che non ci sono controindicazioni assolute all’assunzione di questo ormone, in qualunque fascia d’età, così come non sono mai stati riscontrati effetti collaterali.
Un ulteriore vantaggio di questi prodotti in termini di praticità è che sono acquistabili anche senza prescrizione e possono essere richiesti direttamente al farmacista.

Insomma, se a volte capita che il nostro orologio interno, indispensabile per regolare l’alternanza sonno-veglia, non funzioni in modo corretto, magari a causa di stili di vita e orari irregolari, alimentazione non bilanciata o cambi di stagione, una corretta integrazione di melatonina e vitamine ci aiuta nella “sincronizzazione”, a tutto vantaggio della qualità del riposo e delle attività quotidiane.

Partecipa al sondaggio
× chiudi