L’accorciarsi delle ore di luce che si verifica nelle giornate autunnali ed invernali provoca un cambiamento nel nostro orologio biologico, alterando i ritmi circadiani e dando il via a una sintesi irregolare di melatonina, disturbando il ritmo sonno-veglia, ma riducendo anche la produzione di serotonina, il cosidetto “ormone della felicità”.

Disturbi del sonno, difficoltà di concentrazione e di memoria, stress, ansia e un permanente stato di stanchezza sono gli effetti sul nostro organismo di quella che gli esperti chiamano SAD (Seasonal Affective Disorder).

L’arrivo dell’autunno può essere allora il momento di chiedere una mano agli integratori alimentari a base di melatonina, che aiutano a regolare il ritmo sonno-veglia e possono aiutare e ad affrontare al meglio l’arrivo della nuova stagione.

Per combattere lo stress psicofisico e la “malinconia” autunnale, è consigliabile fare ricorso a integratori completi e affidabili, che oltre alla melatonina contengano anche altre sostanze utili.
Il magnesio ad esempio: un micronutriente in grado di stabilizzare l’umore e aiutare l’organismo a gestire ansia, stress e stanchezza mentale e di rinforzare il sistema immunitario; senza dimenticare il triptofano, un aminoacido precursore della serotonina che favorisce la produzione notturna di melatonina.

Naturalmente anche le buone abitudini alimentari servono a mantenere una buona qualità di sonno e umore. Cerchiamo dunque di privilegiare i cibi che contengono triptofano, come latticini, uova, carne e pesce, ma anche legumi e cereali, crusca, frutta secca, cacao e banane, tutti ricchi di magnesio.

 

Partecipa al sondaggio
× chiudi