L’ansia e lo stress portano spesso a mangiare male. Con i cibi “sbagliati” potremmo addirittura peggiorare la situazione, aumentando il livello di nervosismo.
Ecco gli alimenti che contribuiscono a farci ritrovare la calma, ma teniamo presente che quando non basta la corretta alimentazione, una buona strategia di integrazione rende tutto più semplice.
Estratti di erbe e prodotti a base di valeriana, infatti, si rivelano spesso un’arma vincente per uscire dalla bolla dell’ansia, ma in queste situazioni risultano molto utili anche i nuovi integratori orosolubili di melatonina, più completi perché contengono un mix di sostanze utili a favorire il recupero energetico,  oltre al riposo notturno, come le vitamine del gruppo B, il magnesio e il triptofano.

I cibi giusti

  • Avena. Riequilibra i livelli di serotonina, un precursore della melatonina che regola i ritmi circadiani e sincronizza il ciclo sonno-veglia.
  • Broccoli. Aumentano i livelli di serotonina e melatonina e aiutano a regolare le emozioni.
  • Asparagi. Ricchi di acido folico, potassio e magnesio, svolgono un’azione calmante sul sistema nervoso centrale.
  • Banane, mandorle, cereali integrali. Ricchi di magnesio, aiutano a regolare i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress.
  • Patate, uova, latte, tacchino. Contengono triptofano, aminoacido essenziale che regola la produzione di melatonina e aiuta a dormire meglio.
  • Avocado. Allevia stress e ansia grazie all’azione delle vitamine del gruppo B che contiene.
  • Agrumi e frutti di bosco. La vitamina C e gli antiossidanti contribuiscono a ridurre i livelli della pressione sanguigna e del cortisolo, riducendo l’ansia.
Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.

Partecipa al sondaggio
× chiudi